Diario di bordo – 18 novembre 2020

Ciao a tutti!

Vi aggiorno dopo giorni di silenzio, dovuti a un solo motivo: covid. Ebbene si, nella mia famiglia c’è un caso positivo accertato e quindi siamo tutti in quarantena. Siamo anche tutti asintomatici, quindi per ora va tutto abbastanza bene. Io solo devo stare un pochino più monitorata perché sono asmatica, quindi ho dovuto comprare un saturimetro (soldi che avrei speso più volentieri in libri, ma per bilanciare stanotte ho piazzato un ordine sul sito del Libraccio: appena arriva vi mostro tutto!).

Vi dirò, scoperta la cosa ero ovviamente molto spaventata, soprattutto per i miei genitori che – con le dovute precauzioni – ho sempre frequentato. Adesso mi sono rassegnata, anzi, sono quasi contenta che per qualche mese posso vivere senza l’incubo di averla presa.

Ovviamente sono senza aiuto di mia mamma, che potrò vedere solo tra due settimane, quindi non ho molto tempo per altre cose, ma devo dire che il mio bambino ha capito meglio di tutti la situazione e mi sta lasciando più tempo di quello che sperassi. Si mette vicino a me sul tavolo e gioca con i suoi giochi, sfoglia i libri oppure guarda quello che faccio. Proprio vero che abbiamo tanto da imparare da loro!

Ho alcuni libri di cui vorrei parlarvi, ma anche alcuni film che ho visto (in alcuni casi rivisto) e mi hanno spinto a delle riflessioni. Se avrò modo faro dei post in merito, vi piace l’idea?

Spero voi stiate bene, se siete in quarantena come me, scrivetemi! Facciamoci compagnia! 🙂

Giovanna

Diario di bordo – 5 novembre 2020

La settimana è scorsa lenta, nonostante le mille cose da fare, ma sono comunque soddisfatta di come sia andata. Da domani parte un nuovo lock-down qui in Lombardia: la mia vita non cambierà molto, dato che lavoro principalmente da casa. Certo, l’umore e l’aria che si respira non sono delle migliori, ma prima o poi tutto questo finirà. Non so quando, non so come, ma finirà.

Continua a leggere “Diario di bordo – 5 novembre 2020”

Diario di bordo – 29 ottobre 2020

L’ultimo post è di parecchi mesi fa, e andando a cercare ancora più indietro, si nota una costante incostanza – perdonatemi il gioco di parole – nel mio blog. Come spiego sempre, i motivi sono molteplici: lavoro, salute, famiglia, figlio, e non necessariamente in quest’ordine. Ai quali si aggiunge ovviamente il Covid, questo mostro palliforme che ha prosciugato le energie e l’entusiasmo per fare qualunque cosa.

Continua a leggere “Diario di bordo – 29 ottobre 2020”